La terapia farmacologica in RSA e i vantaggi della scheda terapia informatizzata

scheda-terapia-informatizzata
Condividi su

La gestione del processo della terapia in RSA e nelle strutture socio-sanitarie tramite scheda di terapia unica informatizzata rappresenta importanti vantaggi rispetto alla gestione cartacea, contribuendo ad agevolare l’infermiere nella somministrazione e a diminuire i rischi di errata somministrazione. All’interno della cartella elettronica socio-sanitaria è presente la scheda specifica dedicata alla terapia, che permette di prescrivere, confermare l’avvenuta somministrazione in corrispondenza di ogni singolo trattamento con data e orario.

LA GESTIONE DELLA TERAPIA

Il processo di gestione della terapia all’interno della scheda terapia informatizzata è normato da specifiche linee guida e raccomandazioni ministeriali. Le fasi principali da tenere presenti sono le seguenti:

  1. Approvvigionamento
  2. Immagazzinamento, conservazione, gestione delle scorte
  3. Prescrizione
  4. Trascrizione e interpretazione
  5. Preparazione
  6. Distribuzione
  7. Somministrazione

Le linee guida sono consultabili nel sito della Regione del Veneto www.regione.veneto.it. I riferimenti alle raccomandazioni ministeriali sono invece disponibili a questi link:

Raccomandazione n.1
Raccomandazione n.7
Raccomandazione n.12

FOGLIO UNICO DI TERAPIA

Per la gestione del processo di approvvigionamento e riordino tramite scheda terapia in cartella elettronica è possibile utilizzare il criterio del gruppo di equivalenza. Utilizzando questo principio in fase di prescrizione si può ottenere un foglio unico di terapia o scheda unica terapia (FUT o STU), in cui è sempre chiaro quale equivalente debba essere somministrato all’utente che ne ha necessità.

Ricordiamo che due farmaci si dicono equivalenti se e solo se:

  • contengono gli stessi principi attivi
  • hanno la stessa forma farmaceutica
  • hanno lo stesso dosaggio

I vantaggi della gestione per principio di equivalenza sono:

  • meno confusione tra il farmaco sul FUT e quello effettivamente disponibile
  • semplificazione del calcolo del fabbisogno dei farmaci dell’organizzazione o del singolo utente

GESTIONE DEI FARMACI NON SOSTITUIBILI

Attraverso la scheda terapia informatizzata il medico può prescrivere uno specifico farmaco anche attraverso il suo nome commerciale (codice ministeriale AIC, rif. AIFA). Questa procedura può essere necessaria nel caso in cui l’utente prediliga una specifica marca o vi sia un’allergia/intolleranza conclamata ad alcuni eccipienti presenti nel farmaco equivalente. Tale casistica va sotto la categoria di “farmaco non sostituibile”.

PRESCRIZIONI, TRASCRIZIONI E ACCESSI PIÙ SICURI

Ogni farmaco prescritto viene automaticamente corredato di tutte le informazioni fondamentali quali descrizione dei principi attivi, dosaggio, forma farmaceutica, codice ministeriale. Ciò permette al medico di visualizzare immediatamente le specifiche del farmaco prescritto.

Grazie agli accessi regolamentati e alla possibilità di gestire utenti con permessi di scrittura e lettura specifici, la scheda terapia in cartella elettronica consente esclusivamente al Medico di poter prescrivere farmaci all’utente. Il medico accede infatti al sistema attraverso le sue credenziali personali e tramite la scheda specifica effettua la trascrizione. L’attività verrà tracciata e l’informazione archiviata e resa disponibile agli addetti alla somministrazione, o alle figure che necessitano di accedere in sola lettura.

Tale gestione contribuisce innanzitutto a diminuire il rischio di prescrizioni non autorizzate. Inoltre la trasmissione digitale del dato evita interpretazioni scorrette della scrittura, diminuendo il rischio di errori di interpretazione. Il sistema poi suggerisce automaticamente eventuali interazioni tra i farmaci. Anche le allergie e le intolleranze sono direttamente visibili nella scheda di Prescrizione Terapia in modo da minimizzare la probabilità di errore.

L’accesso alla cartella elettronica viene regolato tramite la creazione utenti con permessi di visualizzazione e modifica, evitando l’accesso e la modifica della terapia da parte di personale non preposto, garantendo la sicurezza dei dati e l’archiviazione sicura. Per scoprire tutti i vantaggi della prescrizione attraverso il Dossier Elettronico dai un’occhiata alla nostra Cartella Utente 4.0.

I VANTAGGI NELLA GESTIONE

La ricerca del farmaco dalla scheda terapia digitale si basa su un database nazionale approvato AIFA (Farmadati) che viene mantenuto sempre aggiornato grazie a regolari aggiornamenti dell’applicazione, svolti su base quindicinale.

Attraverso la gestione dei farmaci per gruppi di equivalenza e al prontuario aggiornato è possibile identificare anche i farmaci fuori produzione, in modo che ogni utente abbia il suo terapeutico sempre aggiornato.

Qualora il medico avesse la necessità di prescrivere un farmaco secondo terapia pro-renata, o “al bisogno”, l’applicazione include una procedura guidata che permette di indicare le condizioni necessarie obbligatorie. Il sistema informatico consentirà al medico di indicare la dovuta fascia oraria di somministrazione o l’orario.

La scheda terapia in cartella elettronica supera il problema della trascrizione e degli errori correlati alle interpretazioni e agli errori di trascrizione. I dati infatti una volta caricati nel sistema e digitalizzati non necessitano di alcuna trascrizione.

PREPARAZIONE E SOMMINISTRAZIONE

Le buone prassi suggeriscono che l’infermiere dedicato alla preparazione della terapia farmacologica sia lo stesso che di fatto opererà la somministrazione. Secondo rilevazioni effettuate dagli organi di controllo tale processo contribuirebbe alla diminuzione del rischio clinico, rispetto alla preparazione anticipata.

L’utilizzo di contenitori come bicchierini o dispenser è ritenuto non idoneo. I contenitori infatti potrebbero sostare sul carrello terapia e essere facilmente raggiunti da personale non autorizzato o dagli utenti stessi che potrebbero facilmente manometterlo. Il rischio aumenta in contesti con utenti disabili o affetti da demenza.

Per queste ragioni può essere opportuno utilizzare un Tablet, con la relativa applicazione per la cartella elettronica, come WiPAi. Il Tablet (opportunamente connesso a una rete WIFI dedicata e sicura) consente all’infermiere di accedere in tempo reale alla terapia farmacologica prescritta dal medico. Scopri WiPAi, l’applicazione mobile di Softwareuno.

LA SOMMINISTRAZIONE CON TABLET

Le applicazioni per cartella socio-sanitaria informatizzata possono essere agganciate (tramite appositi supporti) comodamente al carrello di distribuzione della terapia farmacologica. Ciò consente di accedere alla scheda terapia di uno specifico utente nel turno esatto di somministrazione, evitando all’infermiere di leggere inavvertitamente un turno sbagliato. Oltre ad indicare il nome dell’utente la scheda terapia ne mostra anche la foto, limitando ulteriormente il margine di errore.

Una volta preparata la terapia che sarà comodamente leggibile dal Tablet, l’infermiere potrà somministrarla e rendicontarne subito l’avvenuta somministrazione. Il programma apporrà automaticamente la firma dell’infermiere che potrà rendicontare indipendentemente ogni specifico farmaco.

Se l’utente dovesse rifiutare una terapia, l’infermiere potrà subito registrarlo nella scheda specificando le cause, le informazioni verranno archiviate per essere analizzate in qualsiasi momento.

CONTROLLO DEL RISCHIO CLINICO

In caso di terapia sotto condizioni specifiche (al bisogno) la scheda terapia informatizzata in cartella elettronica consentirà all’infermiere di accedere a queste informazioni direttamente dove potrà accedere anche alle condizioni di bisogno. In qualsiasi momento sono a disposizione dei report di controllo per verificare se gli eventi sentinella del rischio clinico sono stati gestiti correttamente.

Hai trovato interessante questo articolo?

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi

Iscriviti alla Newsletter

Prendi visione della nostra privacy policy.


Condividi su

Informazioni sull'autore

Scritto da 23 Luglio 2019 Luglio 25th, 2019 Categoria Servizi alla persona digitali, Dossier elettronico
Da sempre appassionato di tecnologia e innovazione, sono cresciuto con la convinzione che gli strumenti informatici dovessero essere al servizio del sociale e del miglioramento continuo. Oggi applico la mia conoscenza del software e dei processi relativamente l'informatizzazione dei servizi socio-sanitari per migliorare l'assistenza alla persona.
Luca Antognoni

About Luca Antognoni

Da sempre appassionato di tecnologia e innovazione, sono cresciuto con la convinzione che gli strumenti informatici dovessero essere al servizio del sociale e del miglioramento continuo. Oggi applico la mia conoscenza del software e dei processi relativamente l'informatizzazione dei servizi socio-sanitari per migliorare l'assistenza alla persona.